A Nembro in scena «È stato un bel settembre»: quando la Chiesa scioperò con le operaie di Ranica

0

«È Stato Un Bel Settembre»: quando la chiesa scioperò con le operaie. Era il 1909, a Ranica molte operaie dell’allora filanda di cotone Zopfi erano scese in piazza da 45 giorni (tra settembre e novembre) per rivendicare con forza i loro diritti con il sostegno delle organizzazioni sindacali cattoliche. Non fu uno sciopero come tutti gli altri: niente dimostrazioni, cortei o proteste clamorose ma, fondamentale in questo confronto, la presenza di rappresentanti della Chiesa Cattolica quali il Vescovo Radini Tedeschi e il suo giovane assistente, e futuro Papa, Angelo Giuseppe Roncalli, dei laici Niccolò Rezzara e il Conte Medolago Albani che hanno segnato una vera e propria svolta nella storia della chiesa bergamasca.
A distanza di circa un secolo da quella manifestazione avvenuta a Ranica, il regista Andrea Chiodi e il drammaturgo Fabrizio Sinisi hanno dato vita all’opera teatrale intitolata «È stato Un Bel Settembre” del giornalista e scrittore Paolo Aresi; uno spettacolo teatrale ricco di immagini, musiche e costumi semplici, popolari, poetici e concreti che rievocano i giorni di Ranica nel 1909. A interpretare i personaggi della vicenda sono una compagnia di giovani attori lombardi guidata da regista e drammaturgo, con la partecipazione straordinaria del coro “Gli Zanni” di Ranica.
All’interno della narrazione teatrale, il regista Andrea Chiodi si concentra sulle dieci donne operaie della filanda Zopfi che vengono aiutate dal giovane Roncalli allora segretario del Vescovo di Bergamo a leggere il giornale «dimostrando che il bene che viene da Dio, una chiesa del popolo per il popolo e con il popolo».
Lo spettacolo, nell’ambito della rassegna teatrale DeSidera si terrà sabato 22 ottobre alle 21 nel Cine Teatro San Filippo Neri di Nembro, a ingresso libero, come replica realizzata dalla Parrocchia di Nembro in vista del Convegno vicariale sulla carità.
Infine, saranno previste altre proiezioni dello stesso spettacolo in data 18 e 19 novembre rispettivamente a Bergamo a Palazzo Creberg con la Fondazione Credito Bergamasco e ad Albino nell’Auditorium Cuminetti.

Share.

Lascia un commento