A Sotto il Monte la festa delle scuole materne paritarie di Bergamo: «Per diventare custodi del creato»

0

“Piedi per terra e naso all’insù. Per diventare custodi del creato”. Questo il titolo scelto per la terza edizione della festa di inizio anno scolastico delle scuole dell’infanzia paritarie, organizzata dall’Adasm-Fism (associazione delle scuole materne) di Bergamo, che si terrà nella giornata di martedì 4 ottobre a Sotto il Monte Giovanni XXIII. Una festa pensata per condividere il cammino di crescita e di educazione dei bambini, che con le loro voci e la voglia di far festa coloreranno il paese natale del Papa buono. Sotto il Monte, che quest’anno vedrà la presenza di 2500 bambini con le loro insegnanti, con le feste Adasm sta diventando la città dei bambini, sotto lo sguardo paterno del papa della “carezza ai bambini”. Il tema conduttore della festa di quest’anno è la custodia del creato” e riprende (traducendole a misura di bambino) le riflessioni e le sollecitazioni dell’enciclica di papa Francesco, “Laudato si’”. Un tema che fa da sfondo al percorso di formazione per l’anno scolastico 2016-17 e che verrà approfondito nel convegno di inizio anno, che si terrà il giorno 8 ottobre nell’aula magna dell’Università di Bergamo. Il convegno dal titolo “L’Enciclica Laudato si’, riferimento per un progetto pedagogico delle scuole dell’infanzia”, verrà introdotto dal rettore prof. Remo Morzenti Pellegrini e vedrà come relatori S.E. il vescovo mons. Francesco Beschi e il prof Mauro Ceruti. “La giornata del 4 ottobre a Sotto il Monte sarà un momento di festa che permetterà ad adulti e bambini di ritrovarsi insieme sentendosi parte di una grande comunità- ha sottolineato Giovanni Battista Sertori, presidente Adasm-Fism- avremo la possibilità di divertirci e di conoscere la bontà di papa Giovanni come stile di vita”. Il programma è dunque diversificato per le scuole che si fermeranno tutto il giorno nel paese natìo di San Giovanni XXIII e per quelle che si fermeranno solo la mattina: per le prime la scaletta prevede dalle 9.30 alle 10 accoglienza e animazione a cura dell’Upee (Ufficio Pastorale Età Evolutiva) della Diocesi di Bergamo nel Giardino della Pace, a fianco della chiesa parrocchiale, a cui faranno seguito i saluti delle autorità ecclesiastiche presenti, accompagnate dal canto “Conta le stelle”. Dalle 10.30 a mezzogiorno i bambini verranno coinvolti in un laboratorio narrativo, con una proposta del racconto sulla vita di San Francesco. Al termine, pranzo al sacco e animazione all’interno della tensostruttura, mentre nel pomeriggio gli studenti parteciperanno allo spettacolo teatrale “La ballata della creazione” di e con Silvia Barbieri. Gli alunni delle scuole che si fermeranno solo la mattina verranno invece accolti sempre dalle 9.30 alle 10 all’interno delle tensostruttura, per poi assistere allo spettacolo “La ballata della creazione” e infine partecipare ai saluti delle autorità ecclesiastiche e intonare il canto “Conta le stelle”. Ogni scuola può inoltre gestirsi autonomamente per la visita alla cripta di Papa Giovanni XXIII.

Canto “Conta le stelle”

Share.

Lascia un commento