La magia del Natale a Bergamo: nel weekend in centro musica, artisti di strada e spettacoli per le famiglie

0

La magia del Natale a Bergamo continua con la rassegna di Natale 2016. Dopo le luci delle insegne dei negozi, i grandi alberi addobbati con palline colorate e decorazioni natalizie e il presepe in Piazza, il Comune di Bergamo in collaborazione con il direttore artistico Marco Pesce ha organizzato due appuntamenti pomeridiani nel centro città in cui vede protagoniste principali la musica e l’arte di strada al fine di coinvolgere giovani e famiglie.

Primo appuntamento sarà venerdì 23 dicembre: le vie dei vari negozi saranno animate dall’eclettica street band «Badabimbumband» fondata dall’empolese Sandro Tani che si esibirà con lo spettacolo «Bandita», il progetto musicale nato nel maggio 2007 con la regia di Italo Pecoretti, prodotto da Terzostudio e realizzato dal gruppo musicale stesso con una formazione musicale di fiati e percussioni. «Bandita» è un’esibizione fresca, ironica, epica e spiazzante, che spazia dal jazz al dixieland, dal funky alle marcette popolari, con uno spiazzante pezzo a «cappella» come fossero i maggianti del buon augurio. In buona compagnia, ci saranno i membri dell’Associazione «Assaltinbranco» che rappresenteranno teatri di strada e spettacoli di fuoco. L’Associazione «Assaltinbranco» nasce dall’interesse comune di vari artisti nello studio e lo sviluppo delle antiche arti del teatro di strada e a partire dal suo debutto nel 2004 l’organizzazione è intervenuta in numerosi e importanti manifestazioni d’Italia; uno degli spettacoli più famosi è «To Be Pirates».

Il secondo e ultimo appuntamento sarà sabato 24 dicembre, nel giorno della Vigilia di Natale, sempre in Bergamo centro avrà luogo un intrattenimento musicale di due gruppi: il giovane quintetto di ottoni di «Parma Brass» che spaziano dall’opera lirica alle canzoni pop da musical e la giovane multiforme «Fantomatik Orchestra» che con i suoi quattordici musicisti si esibirà con brani dal ritmo funky, soul, rhythm’n’blues con influenze etno, pop e dance.

Share.

Lascia un commento