Fratellino e sorellina: il Teatro delle meraviglie all’auditorium del Centro Sociale di Loreto

0

Uno spettacolo per raccontare come un gioco il rapporto tra fratelli. È la proposta di Pandemonium Teatro per domenica 29 gennaio alle 16,30 nell’ambito della rassegna «Il teatro delle meraviglie», teatro d’arte contemporanea per le Nuove Generazioni. Va in scena all’auditorium del Centro sociale di Loreto, a Bergamo, lo spettacolo di Ruotalibera Teatro «Fratellino e sorellina», ispirato all’omonima fiaba dei Fratelli Grimm, scritto e diretto da Tiziana Lucattini. Un fratello e una sorella (interpretati sul palco da Massimiliano Frascà e Cora Presezzi), nel giorno di una recita scolastica, vengono colti nel momento in cui lo spettacolo sta per cominciare. In un lungo flashback ripercorriamo momenti quotidiani che hanno preceduto la recita: conflitti, frustrazioni, rapporti con i genitori e la maestra, domande sulla vita. Una telecamera, ora complice, ora “spiona”, accompagna i due nel loro intenso e allegro percorso. Lo spettacolo è rivolto in particolare ai bambini dai tre anni in su e alle famiglie. La drammaturgia è di Tiziana Lucattini e Fabio Traversa, le immagini video a cura di Adriano Grossi, macchina scenica Francesco Persico, costumi Antonia Dilorenzo, disegno luci Andrea Panichi, ingresso 6 euro/ridotto 5 euro. Info e prenotazioni 035 235039.La fiaba originale racconta la storia di due fratellini rimasti orfani e soggetti alle cattiverie della matrigna che è anche una strega: fuggono nel bosco in cerca di una vita migliore, ma lei, non appena se ne accorge, pronuncia un incantesimo sulle fonti. I due bambini hanno bisogno di bere: uno di loro, non riuscendo a restistere alla sete, beve l’acqua incantata e si trasforma in un capriolo. Ci vorranno molte avventure e ancora molte cattiverie da parte della matrigna prima che possano di nuovo riabbracciarsi ed avere una vita felice. Lo spettacolo si ispira liberamente alla fiaba, concentrandosi soprattutto sul rapporto tra fratelli: un elemento che rende la fiaba dei Grimm sempre attuale.

Share.

Lascia un commento