Musica Cathedralis in Duomo: organo a quattro mani con Luigi Panzeri e Mario Valsecchi

0

Nuovo appuntamento con la rassegna Musica Cathedralis, itinerari di Musica Sacra nel Duomo di Bergamo 2016/2017: sabato 18 febbraio alle 21 concerto d’organo a quattro mani con Luigi Panzeri e Mario Valsecchi. L’appuntamento mensile di febbraio della rassegna Musica Cathedralis – Itinerari di Musica Sacra nel Duomo di Bergamo vedrà l’esibizione degli organisti Luigi Panzeri e Mario Valsecchi in un inconsueto repertorio a quattro mani. Il cartellone prevedeva in realtà un concerto a quattro organi, ma problemi tecnici all’organo Bossi 1842 dovuti al clima eccessivamente secco di quest’inverno, hanno consigliato di rimandare l’appuntamento, tanto atteso per la sua unicità, alla prossima stagione di Musica Cathedralis. Da quattro organi a quattro mani: possiamo condensare così il cambio di programma, che tuttavia permetterà di ascoltare alcune rarità – come la Fuga in re minore di J.C. Kellner (1736-1803), l’ Einleitung und Fuge Op. 9 in do minore di C. G. Höpner (1799-1859) o Ein ländliches Hochzeitsfest in Re maggiore di F. Berwald (1796-1868) –  o alcuni brani famosi ma adattati alle quattro mani organistiche come il Contrapunctus 1 dall’Arte della Fuga di J. S. Bach (1685-1750) e la Fantasia in fa minore di W. A. Mozart (1756-1791). Il tutto arricchito dagli splendidi colori e dalle raffinate sonorità del grande organo Corna 2010. Nel programma ci sono Thomas Tomkins (1572 – 1656) con «Fancy», Johann Sebastian Bach (1685 – 1750) con Contrapunctus 1 (Die Kunst der Fuge), Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) con Fantasia in fa minoreJohann Georg Albrechtsberger (1736 – 1809) con Praeludium und Fuge in Do maggioreJohann Christoph Kellner (1736 – 1803) con Fuga in re minore, Christian Gottlob Höpner (1799 – 1859) con Einleitung und Fuge Op. 9 in do minore, Franz Berwald (1796 – 1868) con Ein ländliches Hochzeitsfest in Re maggiore, Franz Lachner (1803 – 1890) con Introduction und Fuge in re minore Op. 62 e infine Adolph Hesse (1809 – 1863) con Fantasia in re minore. Luigi Panzeri, diplomatosi in organo sotto la guida di M. Valsecchi, ha successivamente frequentato vari corsi di perfezionamento con illustri docenti. Collabora regolarmente con il gruppo vocale «Cappella Mauriziana» di Milano, la Cappella Musicale del Duomo di Bergamo, i Piccoli Musici di Casazza. E’organista della parrocchia di Almenno San Salvatore e direttore della locale Schola con la quale ha spesso allestito programmi inusuali. Si occupa della ricerca e trascrizione del repertorio vocale-strumentale cinque/seicentesco e ha pubblicato studi sull”arte organaria. Dal 1996 è titolare dell’organo Costanzo Antegnati (1588) di Almenno S.Salvatore.  Insegna organo all’Accademia Musicale S. Cecilia di Bergamo. Mario Valsecchi ha studiato Organo e Composizione organistica sotto la guida del M° Enzo Corti, diplomandosi al Conservatorio “G. Verdi” di Milano.Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento e di interpretazione diretti da J. Langlais, T. Koopman, H. Vogel e L. F. Tagliavini. Si è dedicato, inoltre, allo studio del canto, della polifonica vocale e della direzione. Svolge attività concertistica come organista (solista, in formazioni cameristiche e orchestrali) e come direttore. Alla guida della Cappella Mauriziana di Milano sin dalla fondazione, ha tenuto concerti in Italia e all’estero, riscotendo apprezzamenti per le doti di sicura musicalità e coerenza stilistica. Ha realizzato incisioni discografiche di Cantate sacre e profane di G. Legrenzi; ha collaborato all’incisione del Settimo Libro di Madrigali di C. Monteverdi, di Mottetti di F. Mendelssohn e della Missa Brevis di B. Britten. È sopranista nel gruppo vocale I Divoti Falsetti di Milano. È direttore artistico e musicale dell’Orchestra da Camera Nova et Vetera di Lecco con la quale ha realizzato, oltre a numerosi programmi strumentali, gli Oratori Jephta di G. F. Händel e La Giuditta di A. Scarlatti, lo Stabat Mater e alcune Messe di F. J. Haydn, Cantate sacre di J. S. Bach e Mendelssohn. Svolge attività didattica presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano come maestro coordinatore e direttore dell’Istituto de I Civici Cori. È maestro di cappella e organista titolare nella Chiesa Arcipresbiterale di S. Martino in Calolziocorte (Organo Serassi 1795/Balbiani Vegezzi Bossi 1933). Dal novembre 1996 dirige la rinata Cappella Musicale del Duomo di Bergamo.

Share.

Lascia un commento