Papa Francesco a Milano: una app con notizie in tempo reale. Le indicazioni per la diocesi di Bergamo

0

Nei giorni scorsi il cardinale arcivescovo di Milano Angelo Scola ha incontrato gli 800 organizzatori locali della Messa con il Papa, in programma il 25 marzo, alle 15, al Parco di Monza. Il porporato ha ribadito ai rappresentanti delle parrocchie la loro importanza e il loro ruolo fondamentale nel far capire a tutti che «il faccia a faccia con il Papa è insuperabile. Incontrare il Santo Padre di persona, ricevere questo dono di cui ha voluto gratificarci scegliendo la nostra città, invece di altre città europee, è un’esperienza che segna la nostra vita a e ci dà entusiasmo e gioia per continuare». Il Rol (responsabili organizzativi locali) rappresenta una figura chiave per la buona riuscita della giornata, proprio perché ha la possibilità di raggiungere tutte le comunità locali e promuovere e gestire le iscrizioni dei fedeli che vorranno partecipare alla Messa con il Papa.

A tutti è stato indicato di utilizzare mezzi pubblici (treni e pullman), biciclette o di muoversi a piedi per recarsi alla Messa. Pressoché impossibile utilizzare l’auto privata. Per chi proviene da località servite da una stazione è stato consigliato di utilizzare il treno; per le località con una stazione ferroviaria entro i 5 Km è stato suggerito il treno con arrivo alla stazione di Monza; per coloro che provengono da comuni in cui la stazione è più distante di 5 km è stato indicato l’utilizzo del bus; chi invece proviene da località confinanti con Monza, potrà raggiungere il sito della Messa a piedi. Possibile anche venire in bicicletta, pronti “parcheggi” per 20mila due ruote a pedali. Una particolare attenzione ai disabili per i quali è stato aperto un canale dedicato per iscriversi alla Messa (chi necessita di assistenza può rivolgersi a disabili25marzo@caritasambrosiana.it). Presente anche l’Ente nazionale sordi, che in dialogo con la diocesi e Caritas ambrosiana sta organizzando la partecipazione dei propri membri. La comunità filippina e i gruppi di stranieri che attraverso le cappellanie hanno istituito il proprio Rol. Alcune parrocchie prevedono anche la presenza di gruppi di profughi che sono ospitati nei proprio centri di accoglienza.

Nel corso dell’incontro è stata lanciata l’app “Papa a Milano”, sviluppata e donata da Soluzione srl, scaricabile gratuitamente dagli store Android e Apple, ricca di contenuti spirituali, informazioni tecniche, documenti, notizie utili. È uno strumento per i fedeli e per chi è coinvolto nell’organizzazione dell’evento. Le iscrizioni per partecipare alla Messa con papa Francesco sono affidate ad ogni parrocchia o comunità pastorale. Chi desidera partecipare alla Messa al Parco di Monza, può recarsi in parrocchia e lasciare il proprio nominativo. L’iscrizione è totalmente gratuita. Info: www.papamilano2017.it

Per i pellegrini provenienti dalle altre diocesi lombarde, quindi anche dalla diocesi di Bergamo, l’arcidiocesi dà le seguenti indicazioni. È possibile partecipare solo alla Messa che il Papa celebrerà alle ore 15 al Parco di MonzaL’incontro con i cresimandi è invece riservato alle parrocchie della diocesi di Milano. Non ci sono PASS che definiscono posti in particolari settori. La partecipazione però va segnalata tramite le Curie diocesane che daranno indicazioni e materiale specifico che verrà fornito. Per la nostra diocesi di Bergamo referente è don Gianluca Salvi con l’ufficio pellegrinaggi. Le parrocchie o i gruppi che si organizzano autonomamente devono per favore chiamare per segnalare il numero di partecipanti. Per i singoli o i piccoli gruppi che intendono partecipare, l’ufficio pellegrinaggi organizza dei pullman tramite la OVET. Ci si può iscrivere chiamando l’Ufficio Pellegrinaggi. La Curia di Milano invita a non partecipare singolarmente, visto che anche per motivi di sicurezza e di organizzazione le auto dovranno essere lasciate alquanto lontane, mentre i pullman segnalati dalle diocesi avranno indicazioni per accedere. Daremo immediatamente comunicazione nel caso di aggiornamento o indicazioni più precise. Per ogni ulteriore chiarimento contattare l’Ufficio Pellegrinaggi. Tel. 035.243.723 dir.ufficioturismoepellegrinaggi@curia.bergamo.it ; gianluca.salvi@ovetviaggi.it
Share.

Lascia un commento