«Al Amal» in Cattedrale: la musica per Sant’Alessandro diventa speranza con Luca Aquino e la Jordanian National Orchestra

0

Al Amal in lingua araba significa speranza. In versione musicale, vuol dire strumenti “classici”, come pianoforte, chitarra, violino, accanto a quelli della tradizione musicale araba, l’oud e il qanoun. E’ così che il trombettista Luca Aquino, originario di Benevento, interpreta la virtù scelta come filo conduttore per la festa di Sant’Alessandro 2017 con il suo progetto, Al Amal appunto, che presenterà nella Cattedrale di Bergamo venerdì 25 agosto alle 21 in prima esecuzione nazionale. Accanto a lui ci saranno il chitarrista Rino de Patre e alcuni elementi della Jordanian National Orchestra, che arrivano dalla Giordania, dalla Siria e dall’Iraq: Humam Eid, qanoun e oud, Mohammad Al-Battat, viola, Bassem Al Jaber, contrabbasso, Moayad Saleh, violino, Mohammad Taha, percussioni. La musica di questo progetto getta un ponte tra musicalità differenti – jazz, musica classica e tradizione mediorientale -, culture e religioni diverse. E’ stata inserita anche nella campagna #Unite4Heritage voluta dall’Unesco contro le devastazioni di cui è stato oggetto negli ultimi anni il patrimonio culturale mondiale. Su Youtube si possono trovare video in cui i musicisti si esibiscono tra le meraviglie di Petra, in Giordania. Luca Aquino è un ricercatore, che contamina volentieri sonorità jazz con quelle di altre tradizioni e culture musicali, ed è sempre a caccia di incontri e luoghi insoliti, capaci di dare un valore aggiunto alla sua musica, arricchendosi, in questa continua esplorazione, non soltanto di nuove combinazioni di note, ma anche di pensieri e idee. La presenza di artisti di nazionalità diverse sul palcoscenico, che hanno accettato – per potersi esibire insieme in Al Amal, per arrivare a una sintesi armonica – di ascoltarsi a vicenda, di mescolarsi, di rinunciare a qualcosa di sé per accogliere stili diversi, è già di per sé un gesto di forte valore simbolico e, volendo, anche politico. Alla fine del concerto sotto i portici del Palazzo della Ragione si svolgerà una degustazione della torta di Sant’Alessandro e del vino Valcalepio, offerti da Aspan e dal Consorzio Tutela Valcalepio.

Foto di Nair Daud

Share.

Lascia un commento