Molte fedi: Lella Costa legge don Lorenzo Milani, tutto esaurito. Venerdì c’è Laura Curino

0

Lella Costa è sempre presente ad almeno un appuntamento della rassegna delle Acli di Bergamo Molte fedi sotto lo stesso cielo. C’è chi, infatti, la indica come la madrina de facto della manifestazione.
Quest’anno proporrà la lettura della Lettera ai giudici di don Lorenzo Milani. L’appuntamento è per lunedì 25 settembre, ore 20.45, nel cortile della Provincia di via Tasso 8 (in caso di maltempo, ci si sposterà nella vicina chiesa di San Bartolomeo). Ingresso euro 7, per i possessori delle card euro 5.

Sono passati cinquant’anni dalla scomparsa di don Milani. Il priore di Barbiana morì il 26 giugno 1967, quattro mesi prima del processo per apologia di reato intentatogli da alcuni militari. Non potendo partecipare direttamente alle sedute perché malato di tumore, don Milani decise di inviare al tribunale una memoria difensiva che è passata alla storia come “Lettera ai giudici”, nella quale ribadisce che, quando le leggi non sono giuste, bisogna battersi per cambiarle ed è dovere di ogni cittadino intervenire, quando non si rispettano i principi di giustizia, di libertà, di verità.
L’affetto dei bergamaschi per Lella Costa ha fatto registrare il tutto esaurito.

Sono ancora disponibili, invece, posti per il secondo appuntamento con le Letture: venerdì 29 settembre, ore 21, presso la chiesa di San Michele al Pozzo Bianco di via Porta Dipinta, Laura Curino leggerà “Il bambino di Noè” di Eric Emmanuel Schmitt (ingresso € 7, card € 5). Il bambino è Joseph, un piccolo ebreo, che nella primavera del 1945 in Belgio vive in un orfanotrofio sotto falso nome per scampare alla persecuzione nazista. Padre Pons è Noè: per salvare il bambino, lo custodisce in una cripta che diventa una sorta di arca magica. Ispirato a una storia vera, il romanzo è un inno all’operare quotidiano dei giusti, a chi ha speranza che si possa sempre costruire, giorno dopo giorno, un mondo un po’ migliore. Mezz’ora prima dell’inizio, la guida turistica Rossella Ferrari illustrerà gli affreschi del Lotto presenti nella chiesa.
I biglietti su www.moltefedi.it.

Molte fedi sotto lo stesso cielo è organizzata dalle Acli provinciali di Bergamo, con il patrocinio di Provincia, Comune, Università di Bergamo e la Cattedra Unesco, in collaborazione con moltissimi gruppi e associazioni del territorio.

Share.

Lascia un commento