Giovani e politica: c’è la scuola We Care. Cerchiamo un antidoto all’indifferenza

0

“Bassa adesione ai partiti tradizionali, tentazione a indirizzare il consenso verso chi dà voce a protesta e frustrazione ma soprattutto crescente disaffezione generalizzata”.

“Il 40.7% dei giovani italiani interpellati tra ottobre e novembre dall’istituto Toniolo non dà la sufficienza in pagella a nessuna delle forze politiche in campo. Alla stessa domanda solo un anno fa, questi “disaffezionati”, come li definisce la ricerca, erano il 34.6%”.

Le elezioni politiche e regionali si avvicinano. Il 4 marzo saremo tutti chiamati ad esprimere un voto sui nostri prossimi governanti. Una buona parte di questi elettori sono proprio i giovani di cui ci parla la ricerca portata avanti dall’Istituto Toniolo che concentra parte della sua ricerca sul rapporto tra giovani e politica.

Come si può capire dalle immagini sopra riportate il ritratto non è dei migliori. Disaffezione e disinteresse sono le principali caratteristiche che descrivono il 40.7% dei giovani italiani a cui è stata sottoposta l’indagine.

Di fronte ai rischi di qualunquismo e di populismo non è vero che non possiamo far niente. Nella nostra realtà c’è la scuola di educazione e formazione alla politica WE CARE, che da circa 9 anni incontra giovani di città e provincia grazie ai suoi corsi sulla politica e sulla cittadinanza.

WE CARE ogni anno organizza una serie di incontri che affrontano i più svariati temi: dall’ABC della costituzione alle politiche europee, passando per le questioni legate alla cittadinanza e partecipazione politica fino ad arrivare a quelle di ordine internazionale.

Quest’anno i corsi si sono ulteriormente intensificati e così il numero dei giovani intercettati; a partire da settembre 2017 ci sono stati i corsi di Redona-Villaggio degli Sposi e quello di Villa d’Almè-Almè-Sedrina. Con l’inizio del 2018 invece sono partiti e partiranno a breve i corsi di Scanzo-Seriate, Dalmine-Stezzano, Valnegra, Curno, San Paolo D’Argon e San Fermo.

WE CARE da sempre porta avanti un’idea di Politica con la “P” maiuscola per dare gli strumenti necessari alle giovani generazioni di poter affrontare le sfide e gli impegni intrinsechi dell’essere cittadini. La questione della responsabilità è una caratteristica fondamentale per ogni cittadino. Una responsabilità che sta alla base di qualsiasi scelta di natura sociale e politica, necessaria per lo sviluppo e un risveglio delle coscienze delle persone, principalmente dei giovani che, dalle indagini dell’Istituto Toniolo, appaiono sempre più lontani e disinteressati. La scuola WE CARE cerca di portarla su tutto il territorio grazie alla presenza di relatori preparati.  Negli ultimi anni si è cercato di dare voce a neo relatori, giovani (neo laureati e dottorandi) per incentivare un rapporto “peer to peer”, oltre alla consueta presenza di docenti e esperti dei vari settori.

WE CARE si muove in un momento storico importante e delicato, dove i giovani, sempre più lontani dalla “cosa pubblica”, rischiano di allontanarsene definitivamente. I corsi portano una ventata di impegno e responsabilità, di interesse e curiosità, di spirito critico e analisi, caratteristiche che sono già presenti nei giovani ma che necessitano di essere costantemente alimentate e stimolate proprio perché il futuro è nelle loro mani, il futuro sono loro, e mai come in questi tempi di allontanamento serve qualcosa che possa invece riavvicinare e interessare.

Share.

Lascia un commento