Sbarcheranno in Italia i 67 migranti salvati in acque libiche

0

ROMA – La nave ‘Diciotti’ della Guardia costiera italiana ha preso a bordo 67 migranti, salvati ieri sera dalla Vos Thalassa in acque libiche. A quanto si apprende, i migranti a bordo della nave Diciotti dovrebbero sbarcare in Italia per le dovute misure cautelari e gli accertamenti giudiziari correlati “alle condotte che hanno messo a repentaglio la vita dell’equipaggio del Vos Thalassa”.

“Orgoglioso della Guardia Costiera italiana che con la nave Diciotti ha preso a bordo 60 migranti che stavano mettendo in pericolo di vita l’equipaggio dell’incrociatore italiano Vos Thalassa. Ora avanti con indagini per punire facinorosi”, scrive sul suo profilo Twitter Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e Trasporti.

Ieri sera il Viminale non aveva indicato alcun porto di approdo e  Salvini aveva ribadito che i migranti, anche se erano ormai a bordo della nave della guardia costiera, non avrebbero comunque potuto sbarcare in Italia. A quanto si apprende, il soccorso spettava alla Guardia costiera libica. La decisione di autorizzare il trasbordo dalla Vos Thalassa è arrivata nella notte, con la motivazione che l’equipaggio della Vos Thalassa si trovava in una situazione di  “grave pericolo” a causa degli atteggiamenti minacciosi dei migranti.

 

www.dire.it

Share.

Lascia un commento