Farfalle al pesto di basilico con rucola e pomodorini

0

Nelle belle giornate estive mi piace cucinare piatti veloci, che non richiedano forni accesi, che piacciano a tutti, che possano rivelarsi preziosi anche per eventuali picnic improvvisati all’ultimo minuto.

I miei bambini adorano la pasta, un po’ come tutti, e ogni tanto li accontento cucinando una pasta che è buonissima anche fredda. La condisco con un pesto di basilico preparato in casa, aggiungo un po’ di rucola e pomodorini e il gioco è fatto.

La chiudiamo in un contenitore, mettiamo una tovaglia nello zaino e partiamo in cerca di avventure tra prati e boschi refrigeranti. Ecco la ricetta, facile facile e gustosa.

 

Ingredienti:

  • pasta a piacere (io uso le farfalle al mais senza glutine, vi consiglio di provarla perché resta leggera ed è saporita);
  • 60 gr circa di foglie di basilico;
  • 1 spicchio d’aglio (potete anche evitarlo, soprattutto se cucinate per i bambini);
  • una manciata di pinoli;
  • 70 gr di Parmigiano Reggiano;
  • 40 gr di Pecorino;
  • 100 ml di olio extravergine di oliva;
  • un pizzico di sale;
  • pomodorini;
  • rucola o insalatina

 

Preparazione:

Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Iniziate a preparare il pesto, lavando delicatamente le foglie di basilico e asciugandole su un panno. Se avete un mortaio schiacciate mano a mano tutti gli ingredienti pestandoli con cura, il risultato sarà perfetto. In alternativa usate un frullatore, ma fate in modo di azionate alla velocità più bassa, frullando a scatti per non far alzare la temperatura del composto. Inserite il basilico, il sale, l’aglio, i pinoli. Date una prima frullata, aggiungete quindi i formaggi e l’olio a filo, fino ad ottenere la giusta consistenza.

Buttate la pasta. Io uso le farfalle senza glutine, che i miei bambini adorano. Quando saranno pronte conditele con il pesto e servitele in un piatto con pomodorini e foglie di rucola o insalatina, concludendo con un filo d’olio. E’ buona anche fredda. Il pesto si conserva in frigorifero per una decina di giorni.

 

Share.

Lascia un commento