Presezzo, l’oratorio diventa casa per tre giorni di convivenza: e alla fine tutto “È meraviglioso!”

0

“È MERAVIGLIOSOOO!”: è meraviglioso stare insieme, condividere ogni momento quotidiano e vivere in oratorio per qualche giorno. Una risposta semplice, ma mai banale dei giovani dell’oratorio di Presezzo che in queste vacanze invernali hanno organizzato e partecipato alla convivenza nel loro oratorio.

“Come un po’ da tradizione ormai, all’oratorio di Presezzo abbiamo vissuto l’esperienza di CRI e convivenza. –raccontano i giovani volontari- Tre giorni passati in compagnia senza interruzioni. Visto il buon esito degli anni passati, gli educatori, grazie a precedenti incontri e riunioni, hanno deciso di riproporre questa esperienza che è stata accolta da ben 39 animatori e una decina di coordinatori. Non è stato semplice organizzare tutto, dalle cose più pratiche come i pasti, le pulizie e l’organizzazione del Cri, a quelle più “spirituali” come la preghiera, le riflessioni e i lavori di gruppo. Con il lavoro di squadra, però, si è riusciti a fare andare tutto per il meglio”.

L’importanza della condivisione in oratorio è fondamentale. In una società in cui ormai sembra vincere l’egoismo, i giovani dell’oratorio di Presezzo sono stati chiamati a vivere qualche giorno insieme all’insegna della condivisione e dell’aiuto reciproco. Una dimensione non scontata e che fa bene ai partecipanti.  “Ogni momento di questa esperienza è stato unico –spiegano i ragazzi dell’oratorio di Presezzo- Può sembrare banale, ma è davvero così. Dormire tutti insieme, mangiare tutti insieme, organizzare tutti insieme, pulire tutti insieme… Ogni breve istante è stato speciale. Naturalmente ci sono stati momenti di difficoltà, piccoli problemi da risolvere, piccoli incidenti di percorso, ma anche questi sono serviti a crescere e migliorarsi”.

Piccoli momenti di semplicità che scaldano il cuore e raccontano molto del valore di una convivenza svolta in oratorio. “Ormai sono 5 anni che all’oratorio di Presezzo viene proposta questa esperienza. È una tradizione! Nel tempo sono state apportate alcune modifiche, ma l’idea è rimasta sempre quella: passare tanto tempo insieme. Tempo utile per conoscere nuovi animatori, rinforzare vecchie amicizie, crescere, divertirsi e naturalmente dare la possibilità ai bimbi di vivere un CRE, anche se un po’ più breve e più ‘freddoloso’”.

A fare da linea guida all’esperienza è stato il film di The Lego Movie. La pellicola cinematografica racconta come ciascuno di noi può essere speciale nonostante, spesso, si sia portarti a pensare l’opposto. “’È MERAVIGLIOSOOO!’ è stato un po’ il nostro motto. –spiegano i ragazzi- Abbiamo basato la nostra convivenza su questo cartone animato che, nella sua semplicità e simpatia, è riuscito a insegnare molto”.

In oratorio, spesso, gli insegnamenti più profondi sono proprio i gesti più semplici. Lavare i piatti insieme, condividere gli spazi con i propri amici per qualche giorno, sperimentare nuove cose insieme: tutti momenti che diventano un’occasione preziosa per lasciare ai ragazzi quel qualcosa in più che ricorderanno sempre con affetto. “Tu sei capace di cose incredibili perché tu sei quello speciale e lo sono anche io come lo sono tutti… E tu puoi ancora cambiare ogni cosa!” (The Lego Movie)

Share.

Lascia un commento