# Sanremo con noi

0

Sapete già tutto sul 64° Festival di Sanremo: incomincia stasera su Rai 1, finisce il 22 febbraio, e per la seconda volta consecutiva è condotto in coppia da Fabio Fazio e Luciana Litizzetto. Se anche non ne potete più e non volete guardarlo, ci dispiace: come al solito, le altre reti Rai e i canali concorrenti non presenteranno in quelle serate una programmazione particolarmente interessante. L’anno scorso Sanremo ha avuto una media di quasi dodici milioni di spettatori a serata e nonostante abbia una formula ormai “collaudata”, o forse “usurata” lo guardano anche tantissimi giovani: non è una qualunque maratona musicale, è un classico, fa parte del costume, della vita degli italiani da sempre. Anche se il mondo della musica cambia rapidamente e profondamente, anche se ci sono molti meno dischi e molto più Itunes e Spotify, anche se una critica che spesso si rivolge al Festival è quella di non raccogliere la musica italiana più popolare e più apprezzata. Per questo interessa anche a noi, con tutti i suoi risvolti, anche impensati.
Le parole d’ordine di Fazio sono bellezza e contemporaneità. Ci saranno tanti ospiti, tra i quali Cat Stevens, il già super-discusso Rufus Wainwright, Damien Rice, Ligabue. Ci sarà la novità del “Prefestival” di Pif, che sta girando per le strade di Sanremo per raccogliere le storie di chi non passerà le sue serate dentro l’Ariston. E naturalmente il DopoFestival, sul web, condotto dalla coppia di Caterpillar composta da Filippo Solibello e Marco Ardemagni.
Ci sarà molto di cui parlare e noi abbiamo deciso di farlo “in tempo reale”, a modo nostro, con una lettura critica di quello che succederà molto personale e giovane, affidata quindi prima di tutto alla nostra squadra dei “Pensieri ribelli”. Poseremo occhi curiosi sui testi delle canzoni, sui presentatori, sul format della trasmissione, sui contenuti, sugli ospiti, sul contesto, insomma, su tutto quello che succederà dentro e intorno al festival, e ne parleremo con voi. Ci interesseremo anche di come oggi si guarda il festival: da soli, con gli amici, in famiglia, anche all’oratorio magari. Lo faremo attraverso Twitter, dall’account Pensieri ribelli, con aggiornamenti in tempo reale in un apposito post sul sito dal quale potrete anche commentare in diretta.

Ci saranno naturalmente aggiornamenti anche sulla nostra pagina Facebook, e ogni sera subito qualche commento “a caldo” sul sito su quello che ci colpirà di più, su quello che più di tutto, secondo noi, si presta ad aprire una riflessione, o che ci diverte, o ci fa discutere.
Apriamo il nostro “salotto virtuale” e vi invitiamo: guardate Sanremo con noi. Comunque vada, ci divertiremo.

Naturalmente si comincia domani. In gara ci saranno i primi 7 Big: si esibiranno nell’ordine Arisa, Frankie Hi NRG, Antonella Ruggiero, Raphael Gualazzi, Cristiano De André, I Perturbarzione e Giusy Ferreri. I “presenter” sono Tito Stagno, Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, Amaurys Pérez, Luigi Naldini (direttore Istituto Telethon del San Raffaele di Milano), Cristiana Capotondi, Massimo Gramellini e Marco Bocci.
I sette Big canteranno i loro due brani. Il televoto da casa e la Giuria della Sala Stampa, al 50%, determineranno quale delle due passa il turno e gareggerà per la vittoria da giovedì.
Domani sera si presentano anche gli otto giovani appartenenti alla categoria “Nuove proposte”, ma non cantano. Ospiti Laetitia Casta e Raffaella Carrà. Superospite musicale Yusuf Cat Stevens. Ligabue tributerà un omaggio a Fabrizio De André. Sulla serata di domani è sospesa anche l’incognita della presenza di Beppe Grillo, che su Twitter ha detto che sarà “fuori e dentro l’Ariston”. Vedremo. Vi aspettiamo, non mancate.

Share.

Lascia un commento