Gli arancini di riso: croccanti anche senza frittura, in versione leggera e vegana

0

Gli arancini di riso sono uno di quei piatti che piacciono a tutti, ma proprio a tutti. A grandi e piccini, da nord a sud.
Io non faccio eccezione, ma da un po’ non ne mangiavo. Perciò mi sono creata la mia versione: vegana e leggera, con la cottura in forno e una crosta bella croccante anche senza frittura.
E ripieni rigorosamente di risotto: qualcuno consiglia il riso bollito, per la farcitura. Io no: in 7 minuti, con la nostra pentola a pressione, avremo un risotto perfetto per prepararli…

Ingredienti: 1 bicchiere di riso semintegrale, 1 bicchiere e mezzo di brodo vegetale, sale, olio,1 bustina di zafferano, farina di mais, farina integrale, acqua, pangrattato, piselli in scatola, passata di pomodoro (o polpa di pomodoro).

Per prima cosa prepariamo il nostro risotto nella pentola a pressione, mettendo a freddo il riso e una quantità di brodo pari a una volta e mezzo il suo volume.
Chiudiamo, portiamo in pressione e diamo 7 minuti di cottura.
Mentre il riso cuoce, prepariamo in padella il pomodoro – polpa o passata – saliamo e lasciamo cuocere.
Aggiungiamo i piselli in scatola, lavati e scolati, e regoliamo di sale (se piace, anche di pepe).
Una volta pronto il risotto, aggiungiamo una bustina di zafferano e mescoliamo bene.
Stendiamo il risotto su un piatto per farlo raffreddare abbastanza da lavorarlo mentre prepariamo 3 fondine o piccole ciotole con tutto il necessario per impanare i nostri arancini: una con la pastella ottenuta da 50 grammi di farina integrale e 75 ml di acqua, una con la farina di mais e la terza con il pangrattato.
Con le mani bagnate (fondamentale per non far attaccare il riso), formiamo una pallina di medie dimensioni con il risotto. Al centro scaviamo un buco per mettervi un paio di cucchiai di ripieno di sugo e piselli.
Compattiamo bene l’arancino con le mani e poi passiamolo nella pastella, nella farina di mais e infine nel pangrattato: la panatura risulterà spessa e bella croccante anche cotta in forno, senza aver nulla da invidiare alla versione fritta.
Ripetete il procedimento per tutti gli arancini e poi metteteli in una teglia da forno, cosparsi con un filo d’olio extravergine, e fateli cuocere a 180° per circa 25 minuti.
Per gli ultimi 8-9 minuti di cottura, alziamo la temperatura del forno a 200° e mettiamo la funzione grill.
Sfornate e gustate, accompagnando gli arancino con il sugo ai piselli avanzato.

Share.

Lascia un commento