Mondi perduti, meteoriti e vulcani: quel mondo fantastico creato da Michael Crichton

0

La serie cinematografica di Jurassic World, firmata da Steven Spielberg, è ispirata ai libri di un autore bestseller, Michael Crichton, scomparso nel 2008.

Vi proponiamo una selezione di libri a tema (tutti facilmente reperibili anche in ebook), coinvolgenti e avventurosi, particolarmente adatti per l’estate.

 

Jurassic park

In un’isola sperduta al largo del Costa Rica, il miliardario John Hammond costruisce un gigantesco parco di attrazioni biologiche. Grazie ai miracoli dell’ingegneria genetica, nel suo «Jurassic Park» rivivrà un intero ecosistema, compresi i terribili dinosauri carnivori: il gigantesco Tyrannosaurus Rex e i famelici Velociraptor. In perfetto equilibrio tra la precisione scientifica dei dettagli e un’atmosfera fantastica e avventurosa, Michael Crichton ha scritto un romanzo dal ritmo serratissimo: Jurassic Park cattura il lettore fin dalle prime pagine, trasportandolo in un incubo che nasce dal profondo della preistoria e si proietta su un presente dominato dalle arroganti certezze della scienza. Da questo libro è tratto il film del 1993 diretto da Steven King che ammette: «Amo qualsiasi cosa scriva Michael Crichton.»

 

 

Il mondo perduto 

Sono passati sei anni dal disastro segreto di Jurassic Park. Sei anni fa quello straordinario sogno scientifico è finito con unacatastrofe: i dinosauri sterminati, il parco distrutto, l’isola chiusa a tempo indeterminato. Ma cominciano a circolare strane voci: qualcosa vive ancora. Spinto da un’innata curiosità e dalla voglia di trovare risposte a domande che sono rimaste sopite troppo a lungo nel suo profondo, l’egocentrico paleontologo Richard Levine indaga su voci relative a misteriosi ritrovamenti di carcasse di rettili, messe a tacere dalle autorità della Costa Rica. Quello che ne risulta è un imprevedibile susseguirsi di eventi nel quale si viene totalmente risucchiati grazie all’abilità narrativa di Michael Crichton.

 

 

I cercatori d’ossa 

A dieci anni dalla sua scomparsa, arriva uno dei libri più importanti nella storia di Michael Crichton: il romanzo precursore di Jurassic Park, da cui è scaturita l’idea alla base del suo bestseller più amato e apprezzato nel mondo. Siamo nel 1876, stato del Wyoming: Cheyenne è l’ultimo baluardo della Frontiera, da dove cercatori d’oro e cacciatori di taglie partono per attraversare le terre dell’Ovest, le temibili Badlands, infestate da fuorilegge e indiani Sioux. Durante la notte da un treno vengono scaricate misteriose apparecchiature, sotto lo sguardo attento e determinato di un elegante uomo di città. Gli avvenimenti che seguono porteranno a vacillare ogni credenza, ogni verità che fino a quel momento era creduta tale.

“I cercatori di ossa” è uno straordinario inedito di Michael Crichton che, riscoperto a dieci anni dalla morte dell’autore, costituisce il primo capitolo del successo di Jurassic Park. Al fascino del mondo perduto dei dinosauri e delle esplorazioni scientifiche al confine tra finzione e realtà, si uniscono qui l’inconfondibile atmosfera e la suspense che hanno fatto la fortuna di un altro dei best-seller più amati di Crichton, La grande rapina al treno.

 

IL PRECURSORE DI CRICHTON 1912

 

Il mondo perduto, di Arthur Conan Doyle

Romanzo al quale si ispira il mondo perduto di Crichton, questa prima avventura nel mondo dei dinosauri ci catapulta inun’avventurosa spedizione nel cuore dell’Amazzonia, dove si scopre un misterioso altopiano sul quale il tempo sembra essersi fermato a milioni di anni fa. Scritto nel 1912, il romanzo ebbe subito un grande successo, pari alle storie di Sherlock Holmes.

 

 

 

LA SCELTA PER GLI APPASSIONATI DI GEOLOGIA

 

Il meteorite e il vulcano 

Come si estinsero i dinosauri? Perché non possiamo imputare la loro estinzione alla caduta di un meteorite? A cosa è dovuta la catastrofe della fine dell’era Mesozoica e quale ruolo hanno svolto le gigantesche e particolari eruzioni vulcaniche che erano in corso all’epoca? In un saggio affascinante e coinvolgente Aldo Piombino analizza, sotto un profilo essenzialmente geologico, le ipotesi scientifiche sull’estinzione dei dinosauri che dagli anni ottanta ad oggi alimentano il dibattito tra studiosi, offrendoci un testo di notevole interesse per accademici e ricercatori ma adatto anche ad appassionati della materia grazie ad un registro accattivante, quasi narrativo, che accompagna il lettore al centro del dibattito. Dal tempo geologico alle estinzioni di massa, dalle Grandi Province Magmatiche ai dinosauri, dalle estinzioni dell’era mesozoica agli accadimenti che le hanno accompagnate alla fine del Cretaceo sino al confronto delle diverse ipotesi scientifiche sull’estinzione dei dinosauri una combinazione di erudizione e senso narrativo per un testo chiaro e piacevolmente scorrevole.

 

Share.

Lascia un commento