Hamburger vegetariani ai funghi: un piatto rustico per l’autunno

0

Chi mi conosce sa che vado davvero matta per i funghi. Li mangerei sempre e in ogni modo: freschi, fritti, trifolati, nel risotto, nella pasta, con la polenta, gratinati al forno… Sarà che l’autunno è la mia stagione preferita, sarà che amo le ricette con ingredienti rustici: fatto sta che in questo periodo mi sbizzarrisco. Peccato però che abito in città, e trovare funghi freschi e buoni senza dover fare un mutuo per permettermeli è difficile. Spesso mi ritrovo quindi a vagare sconsolata per le corsie del supermercato in preda al dubbio amletico: comprare o non comprare i classici champignon pur di soddisfare la voglia di funghi? Il fatto è che lungo tempo non ho saputo come cucinarli per valorizzarli. Poi la svolta: ho trovato la ricetta degli hamburger ai funghi, l’ho testata… Ed è stata una rivelazione! Ecco finalmente scoperto un altro modo per gustarsi i funghi!

Saporiti, sfiziosi e assolutamente vegetariani, gli hamburger di funghi sono perfetti per un pranzo o una cena informale, ma anche per fare bella figura davanti a chi non ha mai creduto molto nelle vostre doti culinarie. Si prestano inoltre a infinite variazioni, perché a seconda dei vostri gusti potete aggiungere gli ingredienti che preferite.

Ovviamente, questa stessa ricetta si può fare anche con altri tipi di funghi!

Ingredienti (per quattro persone)

  • Una confezione di champignon (quelle che trovate al supermercato, per capirci, dovrebbe bastare);
  • 1 cipolla, dorata o rossa;
  • 1 uovo;
  • 1 spicchi d’aglio;
  • pan grattato;
  • formaggio grattuggiato;
  • olive (noi usiamo le taggiasche, ci piacciono da matti!)
  • erbe e spezie a piacere: prezzemolo se volete stare sul classico, menta se vi piacciono i sapori più freschi, basilico se siete più da palato delicato… A volte noi osiamo con un po’ di curry, ma questo va a gusti!
  • Olio d’oliva o di semi.

Preparazione

Iniziate con la preparazione dei funghi. Puliteli togliendo la terra dalla base, passateli velocemente sotto l’acqua e poi tagliateli alla julienne: gli champignon sono molto compatti, quindi non dovrebbe essere difficile grattugiarli. Questo passaggio è importante perché grattugiandoli si amalgameranno meglio nell’impasto.

Tagliate poi la cipolla e lo spicchio d’aglio a pezzi molto piccoli emetteteli in una padella dove avrete fatto scaldare un filo d’olio. Quando la cipolla sarà appassita, aggiungete i funghi grattugiati e fate cuocere per una decina di minuti, fino a quando l’acqua rilasciata non sarà evaporata. A cottura ultimata, salate e pepate.

Prendete poi una terrina capiente e versatevi tutti gli ingredienti per i vostri hamburger: i funghi appena cotti, pan grattato, un uovo, formaggio grattugiato, le olive tagliate a pezzi e le spezie. Mischiate tutto con una forchetta fino a ottenere un composto abbastanza compatto: nel caso, aggiungete un po’ di pan grattato. Regolate di sale e pepe e, aiutandovi con un cucchiaio e le mani, ottenete delle polpettine che andrete a impanare nel pan grattato.

A questo punto avete due possibilità: friggere gli hamburger oppure cuocerli al forno. Noi le abbiamo provate entrambe e devo dire che la cottura al forno è sfiziosa quanto la frittura. Quando saranno pronti – la cottura non è lunga, visto che i funghi li avete già cotti! – serviteli accompagnati da una bella insalata, oppure come finger food. Successo assicurato!

Share.

Lascia un commento