Il segreto di mamma Jeab: piatti belli come cartoni animati

0

colazione

Torna la nostra rubrica di cucina, una cucina fatta con il cuore, fatta di storie e di incontri intorno alla tavola. Dopo le torte di Jacopo, giovanissimo cake designer di Monterosso, oggi incominciamo un viaggio alla scoperta dei piatti che Jeab, originaria della Thailandia e sposata con un bergamasco, prepara per la sua bimba: belli come un cartone animato. 

Quand’era piccola Jeab viveva in un villaggio nel Nord-Est della Thailandia, in mezzo alle risaie. A volte la sera usciva con una lampada per andare a caccia di insetti e di pesci con gli altri bambini: “Catturavamo le cavallette – racconta – e poi le mangiavamo fritte. Già da allora mi appassionava pensare agli ingredienti e alla cucina”. Ma la vera passione è scoppiata quando Jeab si è sposata e si è trasferita a Bergamo: “All’inizio ho imparato da mio marito, che cucina molto bene, e dalle trasmissioni di cucina alla tv”. Insegnante di lingua Thai, qui, restando a casa con la sua piccola, ha avuto la possibilità di coltivare questo interesse, passando con grande disinvoltura dalle ricette tradizionali bergamasche e lombarde a quelle di cucina “fusion” che uniscono anche ingredienti e sapori asiatici.
Quando ha dovuto incominciare a preoccuparsi della dieta della sua bimba, che ha quasi tre anni, si è aperto un nuovo capitolo: “Mia figlia – racconta – non mangia molto, perciò ho provato a pensare come potevo fare per rendere più piacevole per lei il momento dei pasti, e come potevo riuscire a convincerla ad apprezzare la frutta e la verdura. All’inizio ho cercato delle semplici ricette consigliate per i bambini, e poi ho pensato di unire questa scelta di ingredienti con una presentazione un po’ particolare. La cura dell’estetica dei piatti è un aspetto molto importante della cucina del mio Paese, e così ecco il mio piatto fusion Thai-Italiano”. La prima volta è stata una grandissima sorpresa per tutte e due, mamma e figlia: “Quando ho visto la sua faccia sorpresa e felice mi sono emozionata. Mi ha ripagato del tempo e della pazienza che avevo dedicato a realizzare questa ricetta. La prima cosa che ha mangiato è stato proprio il pezzettino di carota che avevo messo: è stata una grandissima soddisfazione per me. Da quel giorno a volte le faccio un piatto speciale per premiarla quando si comporta bene: “Se fai la brava…” le dico. Credo che anche queste coccole gastronomiche possano ricordarle per sempre che la mamma la ama molto, si prende cura di lei e non le fa mancare niente. Mi piace pensare che quando sarà grande e ripenserà alla sua infanzia anche questi piatti saranno tra i suoi ricordi più belli”.

La ricetta di Jeab che vi presentiamo oggi, illustrata nella foto, è adatta per una colazione.

La colazione di Topolino

Ingredienti: pane, fragole, mele, mirtilli freschi e mirtilli rossi/neri secchi, biscotto, nutella, cornflakes

Come si fa:
1.Tagliare il pane a forma di cerchio per comporre la faccia e le orecchie di Mickey Mouse e poi disegnare la parte scura dei “capelli” e  delle orecchie con la nutella. Disegnare anche gli occhi e la bocca con la nutella
2. Per il corpo si usano i mirtilli freschi, per le braccia vanno bene i mirtilli neri secchi, per le mani si usano dei cornflakes. La parte inferiore dell’abito è fatta con un pezzo di mela e con una decorazione di cornflakes sotto
3. Le fragole devono essere ritagliate a forma di cuoricino, per il vaso si usa un grande biscotto tagliato a forma di triangolo
4. Per i fiori si usano dei mirtilli rossi secchi
5. Alla fine si scrive “I love you” con la mela e la fragola

Share.

Lascia un commento