La torta del contadino: l’antica ricetta di nonna Maria, fatta con quello che c’era in casa

0

“Domani mangi con me a pranzo? Preparo la torta del contadino” mi dice mia nonna Maria. Incuriosita da questo strano piatto, assaggiato da bambina ma di cui non ricordo né gli ingredienti né il sapore, accetto. Il nome di questa antica ricetta racchiude una storia, che la nonna Maria mi racconta mentre la prepara: “Si chiama in questo modo perché è un piatto che si prepara con degli ingredienti semplici, che non mancavano nelle case dei contadini. Lo mangiavo quando ero piccola: erano gli anni dal ’42 al ’45, c’era la guerra: a quei tempi non c’erano soldi sufficienti per potersi comprare un po’ di carne o altro cibo”. Senza contare che gli acquisti venivano razionati, quindi le famiglie si arrangiavano con quello che la propria credenza metteva a disposizione. Nelle case dei contadini pane, latte e formaggio non mancavano mai: gli ingredienti base di questa “torta bianca”, altro modo con cui viene chiamato questo piatto semplice. “Noi oggi lo prepariamo con il grana padano, ma allora si metteva la formagella; si utilizzava il pane raffermo, non si buttava via nulla”. Sua mamma lo preparava durante la settimana, ma anche di domenica, giorno di festa, accompagnato da una buona polenta fumante. “Nonostante la semplicità degli ingredienti, questo piatto ci riempiva a sufficienza la pancia” conclude la nonna.

Ecco la sua ricetta:

Ingredienti (per le quantità, andare “ad occhio”):

2 cipolle scalogne
burro
latte
pane raffermo grattugiato
grana padano grattugiato
sale
spezie “la saporita”
il succo di un mezzo limone

Procedimento:

Tagliare a rondelle le cipolle e metterle a rosolare in una padella con un po’ di burro, finché non saranno dorate. Nel frattempo, in una terrina versare il latte, aggiungere un pizzico di sale e un pizzico di spezie, il pane e il grana grattugiato e il succo di mezzo limone. Mescolare il tutto con una frusta e, appena le cipolle saranno dorate, versare in padella. Cuocere a fuoco lento per mezz’ora, assicurandosi di mescolare di tanto in tanto. Poi mettere la padella nel forno a 150°, per fare in modo che superficialmente si crei una bella crosticina dorata. Servire calda. Si può accompagnare la torta del contadino insieme alla polenta o del pane.

Share.

Lascia un commento